Il personale sociosanitario di nuovo in piazza a Berna

Da: Sindacato VPOD Ticino

Da quasi due anni il personale sociosanitario di tutti i settori sta affrontando la pandemia del Covid-19. Lo stress e la sovra-pressione fisica e psicologica in questo settore esistono da troppo tempo e le condizioni di lavoro peggiorano costantemente.

E per tante operatrici ed operatori sanitari diventa sempre più difficile conciliare lavoro e vita fa- miliare. Non stupisce quindi il fatto che la metà degli infermieri abbandonano la professione dopo una quindicina di anni e che ci siano tanti posti vacanti. Inoltre la necessità di personale sani- tario aumenterà significativamente nei prossimi anni. Di fronte a questa situa- zione, è urgente migliorare le condizioni di lavoro e contrattuali.

eguendo l’appello del Sindacato VPOD e di altre organizzazioni, numerose operatrici ed operatori sanitari hanno manifestato lo scorso 30 ottobre 2021 in Piazza federale a Berna. Durante la ma- nifestazione operatrici ed operatori sani- tari provenienti da tutte le regioni hanno ribadito le loro principali rivendicazione: • il pagamento di un bonus Covid a tutto il personale sanitario;

• il riconoscimento dell’esistenza del forte carico fisico e psichico nei reparti, che giustifica un aumento dei salari;

• l’accesso ad un vero prepensionamento a partire da 60 anni;

• “No” all’aumento a 65 dell’età AVS per le donne;

• misure per conciliare lavoro e vita privata;

• l’aumento degli effettivi di personale qualificato nei reparti socioanitari;

• “Sì” all’iniziativa “Per cure infermieristiche forti”.

 

Contatti

Sindacato VPOD
Via S. Gottardo 30
6900 Lugano

Tel +41 (0)91 911 69 30